Cesare Bergaldi, un uomo cresciuto con la passione per l’Atletica e che grazie ad essa ha imparato a gioire e soffrire. Attualmente Cesare è parte integrante della New Atletica Afragola, nella quale ricopre il ruolo di dirigente, tecnico e atleta. Un esempio per tutti coloro che incrociano il suo cammino, Cesare è capace di trasmettere tutta la sua passione e tutto il suo amore per lo sport a chiunque, che siano giovani che si avvicinano all’Atletica e le sue varie discipline, ma anche ad adulti che vivono la corsa e la sport come un semplice hobby.

Candidato come Consigliere regionale alla FIDAL Campania, Cesare ha deciso di presentarsi attraverso una lettera, nella quale ci racconta molto brevemente le sue esperienze e le sue vittorie, ma soprattutto quali sono le sue idee se dovesse essere votato in questo nuovo ruolo.

Ecco a voi la lettera:

“Salve a tutti, 

Mi presento, mi chiamo Cesare Bergaldi, candidato a consigliere regionale per la FIDAL Campania.

La mia avventura nell’atletica ha avuto inizio circa quaranta anni fa, all’età di tredici anni, quando grazie ai giochi della gioventù ho scoperti la mia passione per il mezzofondo.

Ho vinto vari titoli regionali sulle distanze dei 3000m e 5000m in diverse categorie. Ho partecipato a numerosi Campionati Italiani. Ho conquistato il titolo di Campione Italiano UISP nei 3000 m e nello stesso anno ho chiuso al 13° posto ai Campionati Europei UISP di corsa campestre.

Ho militato in diverse squadre: Fiamma Grumese, Cral Banco di Napoli, G.S. Esercito, Atletica Afragola, Divella Bari.

Attualmente sono dirigente, tecnico e atleta AM55 della New Atletica Afragola.

Perché ho deciso di presentare la mia candidatura?

Perché per me rappresenta una nuova sfida, sana, aperta e costruttiva, così come ci insegna la leale competizione nello sport. Un nuovo modo per crescere insieme con la passione che mi accompagna fin da bambino. 

Il mio obiettivo è favorire l’incremento e la crescita dell’Atletica campana in tutte le sue categorie, trasmettendo quella passione e quell’amore che ho avuto il piacere di sperimentare e di vivere.

 

Cesare Bergaldi”